Pagine

giovedì 22 novembre 2012

Ci provo. Risotto pancetta e melograno.

E' successo.
Il mio contrattino è scaduto e ora sono a spasso.
Non ho avuto voglia di aggiornare il blog perchè non amo ammorbare gli altri con le mie lagne.
Per un po' di settimane ho fatto come ai tempi dell'università quando non avevo lezioni ed esami, ho dormito, poltrito, mi sono rattristata e mi sono annoiata.

Poi ho ricominciato a comportarmi da adulta, sveglia presto, organizzazione delle giornate, impegni rispettati. C'è stata una telefonata che mi ha fatto riprendere un po' il fiato, niente di concreto, ma qualcuno mi ha detto che, quando lavoro, lo faccio bene e mi è tornato un po' il sorriso.
E ieri ho chiacchierato con una gran donna e ho tirato fuori il vero problema. Ho paura di sbagliare.
Da piccola se non ero sicura al 100% che una cosa mi riuscisse preferivo non farla, sono sempre stata permalosa e non amo per nulla ritrovarmi nella posizione di dover dire: "Non ci sono riuscita..."
E mi perdo il meglio. Evito il fallimento ma mi perdo il tentativo, il sudore per raggiungerlo, la paura e la gioia di non essermi fatta troppo male o di aver fatto un buon lavoro.
A volte serve fermarsi un attimo, guardarsi indietro e gioiere della strada fatta e poi ripartire e scegliere al meglio la strada da seguire. E io adesso riprendo a camminare.
Ho continuato a leggervi e a seguirvi per le vostre ricette e le vostre storie perchè è come avere delle amiche/i di penna, le nostre vite scorrono senza mai o quasi toccarsi ma è bello sapere che ci siete.

Questo quasi mese non sono però stata con le mani in mano:
1 -la mia panificazione procede benissimo, ormai il mio lievito si comporta sempre bene e mi permette di sperimetare nuove varianti di farine, miscele e ripieni.
2 - tra pochi giorni imbottiglieremo la nostra prima birra e poi via ai festini!!
3 - ho fatto la pasta di zucchero, l'ho colorata e ho anche creato dei fiori, pupazzetti e già pensavo ad un nuovo business nel mitico Azerbaijan..poi l'ho assaggiata e ho pensato che fa veramente schifo.
4- Antenor ha una nuova amichetta che potete osservare qui sotto.
Si chiama Asia ed è una furia della natura e mangia come un velociraptor.

Ora passiamo alla ricettina, semplice semplice ma di uno chic che farete un figurone.
Ingredienti:
Riso circa 80 g a testa
cipolla
pancetta di quella buona
brodo
parmigiano
una noce di burro
rosmarino, alloro
melograno
Tagliate la cipolla a pezzettini e fatela appassire in padella con poco olio evo. aggiungete la pancetta tagliata a cubetti, il rosmarino e l'alloro.
Quando è ben trasparente fate tostare il riso nella stessa padella, quando i chicchi iniziano a diventare trasparenti iniziate a versare un mestolo di brodo. Aggiungetene altro solo quando il precedente sarà stato assorbito.
Andate avanti così fino alla cottura del riso.
Spegnete il fuoco e mantecate con burro e parmigiano.
Aggiungete i chicchi di melograno e servite.
Buon appetito!!



21 commenti:

  1. Ti auguro di tornare presto a lavoro! e di lanciarti in qualsiasi cosa ti stia a cuore. Hai scritto un post molto bello.
    Ottimo risotto.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa molto piacere leggere queste parole...
      Ci ho messo un po' a riprendere il via, sono un po' acciaccata ma ci ri-provo.
      Un abbraccio anche a te

      Elimina
  2. molto creativo sicuramente!!!
    io ne vado matta per i melograni, lo proverei volentieri ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao, io al contrario dopo un anno e mezzo di "riposo" sono tornata al lavoro da un paio di mesi quidi ti capisco. Mi scade il contratto a fine anno e speriamo in bene. Anch'io sono come te, non sopporto sbagliare, preferisco non fare per non sbagliare ecc. ma ho scoperto che la cucina mi sta aiutando a capire che bisogna sbagliare a volte per ottenere una ricetta migliore. Ciao
    ps. che insolito abbinamento, da provare (per non sbagliare!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi raccomando, prova la ricetta, è davvero ottima!
      E grazie per le parole che hai scritto...e sono d'accordo, vale la pena sbagliare e riprovare, la vita è bella anche per questo!
      Un bacione

      Elimina
  4. Bentornata Sara!!!!
    Capisco la rabbia e la delusione ma hai fatto bene a ricominciare...forse tutti abbiamo paura di sbagliare certo ci sono i"convinti" ma quelli sono un'altra storia...l'importante è rialzarsi e riprendere se stessi...l'altro giorno pensavo a te e guarda mi è arrivato l'aggiornamento..il cagnolino è cresciuto e la gattina è un'amore...Forza bimba
    Un grande abbraccio e grazie per questo risotto molto gustoso e molto chic ahahah
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Renata, sei sempre un tesoro!
      Un bacione e non mollo, promesso!

      Elimina
  5. Risotto meraviglioso...anche alla vista.
    Ciao e buona domenica.

    RispondiElimina
  6. Ciao! Mi sono appena aggiunta ai tuoi lettori, non ti conosco ancora ma ti capisco anch'io sono in una situazione simile... coraggio! piacere di conoscerti comunque! :)

    RispondiElimina
  7. Ciao! Mi sono appena aggiunta ai tuoi lettori, non ti conosco ancora ma ti capisco anch'io sono in una situazione simile... coraggio! piacere di conoscerti comunque! :)

    RispondiElimina
  8. Spero che troverai presto un nuovo lavoro .... (magari l'hai già trovato) e che questo non ti impedirà di aggiornare il tuo bel blog, in bocca al lupo !!

    RispondiElimina
  9. Ciao!! C'è un premio per te sul mio blog: http://ricetteperprincipianti.blogspot.it/2013/02/il-mio-primo-premio-d.html Spero che la situazione sia migliorata! :)

    RispondiElimina
  10. Ciao! Curiosando tra i vari blog, mi sono imbattuta nel tuo.. ho dato una sbirciatina e mi piace molto.. trovo che sia molto utile e ben fatto! Ti va se ci seguiamo? Sono tua follower!
    Io ho due blog:
    http://ildiariodellamiacucina.blogspot.it/

    http://letortedianna.blogspot.it/

    RispondiElimina
  11. Salve,

    siamo un giornale online di arte e cultura chiamato Epì Paidèia, ci piace come scrivi e volevamo invitarti a collaborare con noi in forma occasionale inviandoci via email degli articoli scritti da te, li pubblicheremo a tuo nome inserendo il link del tuo blog.

    Facci sapere, la nostra email è Epipaideia@hotmail.it

    P.s.

    Essendo un giornale online appena nato ci farebbe molto piacere e sarebbe di notevole aiuto se potessi mettere un link al nostro sito sulla tua home page, il nostro scopo principale è diffondere l'arte e la cultura in Italia.

    RispondiElimina
  12. Ciao ci dispiace per il tuo lavoro, ma hai un bellissimo blog e proprio per questo e per invogliarti a continuare a scrivere ti aspetta un premio nel nostro blog, vieni a ritirarlo!!!
    Lidia e Agnese

    RispondiElimina
  13. Grazie per avermi aggiunto! :) Trovo molto interessante questa ricetta, e anche il tuo blog è molto carino! un abbraccio alla prossima! Virginia

    RispondiElimina
  14. Ma che bella ricettina!!!!!

    RispondiElimina
  15. Ciao..ottimo piatto...bravissima...xò più che il piatto mi ha colpita il tuo racconto...o il carattere simile al tuo...molto permalosa soprattutto :(
    spero di migliorare con il tempo..ma la vedo dura :))
    mi unisco ai tuoi lettori... se ti fa piacere passa da me...

    http://zuccheropandizucchero.blogspot.it/

    A presto..
    eli

    RispondiElimina
  16. Dalla foto pare che questo piatto sia un successo!
    Il mix degli ingredienti mi sembra molto ricercato e originale. Complimenti :)
    pensierinviaggioo.blogspot.it

    RispondiElimina